La Commissione Europea promuove il progetto QALL-ME

19 Gennaio 2009 - a cura di PuntoCellulare.it
CRONACHE CERCA
La Commissione Europea approva gli sviluppi del progetto QALL-ME, un programma finalizzato a creare una piattaforma con cui porre dal cellulare delle domande nella propria lingua e ricevere informazioni su un servizio o un luogo. Il progetto, di durata triennale, Ŕ realizzato da un consorzio europeo guidato dalla Fondazione Bruno Kessler di Trento. Partecipano inoltre quattro istituzioni accademiche (FBK di Trento, UniversitÓ di Wolverhampton, UniversitÓ di Alicante e DFKI di Saarbrucken) e tre aziende (Comdata, Ubiest, e Waycom). Comdata ha mostrato in questi giorni, sotto forma di prototipo, un applicazione per il settore turistico-alberghiero che permette tramite domande in lingua italiana di individuare gli hotel del centro cittadino ed esplorarne prezzi, disponibilitÓ e caratteristiche.

'Crediamo in un'innovazione che possa semplificare l'interazione uomo-tecnologia. Per questo -ha concluso-, proseguiamo con grande entusiasmo a contribuire al progetto europeo QALL-ME, che aprirÓ nuove prospettive per l'erogazione di assistenza digitale agli utenti in modalitÓ quasi umana, dinamica e proattiva', ha commentato Giorgio Sangalli, responsabile Comdata per il Progetto QALL-ME.

MIGLIORI OFFERTE

OFFERTE GEARBEST